Il Coro polifonico Marc’Antonio Ingegneri è stato fondato a Verona nel 1979 dal prof. Arnaldo Petterlini e dal 2004 si è costituito Accademia Musicale Dodekachordon sotto la direzione del Mº Giovanni Petterlini.
Con costante passione e cura per la formazione, il Coro è andato maturando negli anni, fino a raggiungere livelli artistici molto apprezzabili; in particolare nel 2007 ha conseguito il II premio (I non assegnato) alla 42° edizione del concorso nazionale corale Città di Vittorio Veneto (TV), ottenendo inoltre il premio quale miglior coro veneto iscritto alla manifestazione.
Nel corso della sua attività, il Coro si è esibito in prestigiose sedi: Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, Chiesa della Pietà di Venezia, Sala Maffeiana di Verona, Basilica di San Flaviano a Montefiascone; in diverse città italiane: Como, Brescia, Trento, Mantova, Macerata, Rovigo, Udine; nelle principali chiese veronesi: San Zeno, San Fermo, Duomo, San Bernardino e Sant’Anastasia.
Delle numerose rassegne nazionali e internazionali a cui il Coro ha partecipato sono da segnalare: Musica e Arte Sacra di Verona dal 2009 al 2015 e la Primavera musicale di Baggio (MI) nel 2015.
Proficua e ininterrotta dal 2010 la collaborazione con l’Accademia Filarmonica di Verona, per la quale il Coro ha tenuto importanti concerti.
Il repertorio è estremamente variegato: oggetto iniziale e privilegiato di studio resta la musica a cappella.
Il Coro si è dedicato anche alla Liederistica, spesso accompagnato dal pianista Filippo Gamba.
Negli ultimi vent’anni il Coro ha affrontato pagine fondamentali della scrittura sinfonico-corale: Missa Brevis BWV 235 di J. S. Bach, Magnificat RV610 di A. Vivaldi, Große Messe in c-Moll K 427 di W. A. Mozart, Stabat Mater di F. Schubert, Lauda Sion di F. Mendelssohn Bartoldy, Stabat Mater e Petite Messe solennelle di G. Rossini, Lauda per la Natività del Signore di O. Respighi, Magnificat di J. Rutter.
Significativa la collaborazione con l’orchestra I Virtuosi Italiani con i quali il Coro ha eseguito: il Magnificat BWV 243 di J. S. Bach e il Gloria RV 589 di A. Vivaldi sotto la direzione del Mº Alberto Martini, il Dettingen Te Deum HWV 283 di G. F. Händel diretto da André Bernard, i Vesperae Solennes de Confessore K 339 e la Krönungsmesse K 317 di W. A. Mozart sotto la direzione di Filippo Maria Bressan, il Requiem K 626 di W. A. Mozart diretto da Luigi Azzolini.
Da gennaio 2018 la direzione artistica è affidata al M° Matteo Valbusa.

08.05.2015 - G. Rossini, Petite Messe Solennelle (Baggio, MI)