Il Coro “Marc’Antonio Ingegneri” è stato fondato a Verona nel 1979 dal prof. Arnaldo Petterlini, apprezzato filosofo e musicologo, che all’epoca radunò sotto la sua direzione un gruppo di coristi appassionati di polifonia e per la maggior parte di giovane età.
Fin dagli inizi il gruppo ha curato la ricerca e l’esecuzione di musica polifonica sacra e profana, lavorando contemporaneamente sulla qualità del suono e, con costante passione e cura per la formazione, è andato maturando negli anni fino a raggiungere livelli artistici molto apprezzati. Ne sono prova il primo premio della giuria alla 12.a edizione del TIM, Torneo Internazionale di Musica, nonché il premio speciale quale miglior coro veneto alla 42.a edizione del prestigioso Concorso Nazionale Corale “Città di Vittorio Veneto”.
Durante la sua pluridecennale attività il “Marc’Antonio Ingegneri” ha svolto una nutrita attività concertistica che ha toccato numerose città. Oltre a Verona, dove si è esibito nelle maggiori chiese cittadine (Duomo, San Zeno, Sant’Anastasia, San Fermo, San Bernardino, etc.), ha dato concerti in giro per l’Italia: Milano, Torino, Venezia (nella vivaldiana Chiesa della Pietà), Trento, Bolzano, Como, Brescia, Mantova, Vicenza, Belluno, Treviso, Padova (nello scenografico auditorium ‘Pollini’), Rovigo, Mestre, Udine, Pordenone, Macerata e Viterbo (nell’antica chiesa di San Flaviano), spingendosi a sud fino a Roma, dove ha avuto l’onore di cantare nella Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, e a nord fino a Stuttgart in Germania.
Tra le numerose rassegne nazionali e internazionali a cui il coro ha partecipato sono da segnalare: la VII Rassegna Internazionale delle Corali Polifoniche di Pordenone (1984), la manifestazione Laudamus di Bressanone (2000), il Maggio Polifonico di Marano di Valpolicella (2004 e 2008), la Stagione Concertistica di Desenzano del Garda (2007), il Festival della Coralità Veneta tenutosi a Verona nel 2008, la rassegna Musica e Arte Sacra a Verona (ininterrottamente dal 2009 al 2015), la Primavera Musicale di Baggio (2015), il festival internazionale On Stage a Verona (2018 e 2019) e il Festival Corale Internazionale Voce! di Bosco Chiesanuova.
Innumerevoli i concerti patrocinati dall’Associazione Veneta Amici della Musica con la quale il coro ha collaborato per circa vent’anni.
Significativa poi la collaborazione con l’orchestra “I Virtuosi Italiani” con la quale il coro ha eseguito: il Magnificat BWV 243 di J. S. Bach e il Gloria RV 589 di A. Vivaldi sotto la direzione di Alberto Martini; il Dettingen Te Deum HWV 283 di G. F. Händel diretto da André Bernard; i Vesperae Solemnes de Confessore K 339 e la Krönungsmesse K 317 di W. A. Mozart sotto la direzione di Filippo Maria Bressan; il Requiem K 626 di W. A. Mozart diretto da Luigi Azzolini.
Proficua e ininterrotta dal 2010 la collaborazione con l’Accademia Filarmonica di Verona, per la quale il “Marc’Antonio Ingegneri” ha tenuto importanti concerti eseguendo un repertorio di tutto rispetto: Requiem di G. Fauré, Lauda Sion di F. Mendelssohn Bartholdy, Les Sept Paroles du Christ sur la Croix di C. Franck; Stabat Mater di G. Rossini, Große Messe in c-Moll K 427 e Requiem K 626 di W. A. Mozart, Stabat Mater D383 di F. Schubert e Petite Messe Solennelle di G. Rossini.
Oltre ad un nutrito repertorio di musica polifonica eseguita a cappella il coro si è dedicato anche allo studio della liederistica per coro e pianoforte, spesso accompagnato dal pianista Filippo Gamba, spaziando dal repertorio tedesco a quello del Novecento ungherese, russo e americano affrontando autori quali Brahms, Dvořák, Bartók e Rachmaninov.
Di recente si è aperto anche allo studio ed esecuzione di alcune opere particolari e di raro ascolto quali Missa brevis Sancti Joannis de Deo di J. Haydn, Missa brevis K 65 di W. A Mozart, Lauda per la Natività del Signore di O. Respighi e Magnificat di J. Rutter.
Al fine di gestire l’attività del coro e curare l’organizzazione di concerti ed eventi di elevato spessore, nel 2004 si è costituita in seno al gruppo corale l’associazione denominata “Accademia Musicale Dodekachordon”, retta da un consiglio direttivo.
Dopo vent’anni di appassionata guida, Arnaldo Petterlini ha ceduto la bacchetta al figlio Giovanni che ha diretto il coro per i successivi quindici anni. Poi il testimone è stato passato all’alense Luigi Azzolini e quindi a Paolo Facincani.
Dall’inizio del 2018 la direzione del coro è stata affidata al maestro Matteo Valbusa.

Coro "Marc'Antonio Ingegneri" - XXVII Settembre dell'Accademia, basilica di San Zeno a Verona

Coro “Marc’Antonio Ingegneri” – XXVII Settembre dell’Accademia, basilica di San Zeno a Verona